Esordio con pareggio interno in A1 maschile per il Park con Crema

Post 44 of 543
Esordio con pareggio interno in A1 maschile per il Park con Crema

Primo punto in A1 maschile per il Park al termine di una sfida equilibratissima. Matteo Viola bagna il suo esordio con i colori gialloblù con una vittoria. Finisce 6/3 6/3 contro Lorenzo Bresciani in in un’ora e 7 minuti. Andrea Arnaboldi pareggia il conto in un’ora e 34 minuti: il primo combattutissimo set contro Luigi Sorrentino vede il trentacinquenne lombardo prevalere per 7/5, il secondo finisce 6/4.

Crema ribalta la sfida con Luka Mikrut: il diciannovenne croato ha vita facile contro Alessandro Ceppellini, battuto in 52 minuti con il punteggio di 6/0 6/2. Il punto del 2-2 lo firma Gianluca Mager: primo set (6/0) in scioltezza contro Vincent Ruggeri che risorge nel secondo e dà del filo da torcere. Mager è bravo a non scomporsi e a riprendere in mano il match al nono gioco (5/4) prima di imporsi con il break decisivo al dodicesimo gioco (7/5).

Capitolo doppi. Contro Mikrut e Bresciani, Mager e Viola vincono il primo set 6/3 dando prova di coesione ma poi cedono il secondo 4/6. Al supertiebreak Park perde il servizio (0/1) ma poi strappa i successivi due (2/1). Il Park allunga (4/2) e mantiene (5/3 e 6/4) le distanze prima di realizzare un break e allontanarsi (8/4) grazie a smash di Viola e servizio Mager.  Sul 9/4, il Park sfrutta il secondo match point e chiude cosi 10-5.

Nel primo set, contro Ruggeri e Golubev, Ceppellini e Sorrentino vanno sul 4-0, poi subiscono la parziale rimonta di prima di chiudere 6/4. Ruggeri e Golubev restituiscono la cortesia nel secondo set con analogo punteggio. Crema parte forte nel supertiebreak e si porta sul 4/1. Park si avvicina 4/3 sfruttando il doppio servizio e poi break per il pareggio (4/4). Crema ritrova la forza per portarsi avanti (7/5) e mantenere le distanze (8-6) prima che un ace Ceppellini riporti sotto il Park. Break (8/8), poi Crema la chiude (10/8).

“Speravamo di cominciare con un successo ma, per come si era messa la situazione, con gli incastri dei singolari e dei doppi, siamo contenti – dice capitan Naso – Siamo appena agli inizi, il campionato è lungo e questo girone molto equilibrato. I ragazzi si sono contraddistinti per I’atteggiamento e per lo spirito di squadra, primo obiettivo che ci siamo posti”.