Serie A1M: Park in semifinale contro l’Aniene

Post 4 of 251
Serie A1M: Park in semifinale contro l’Aniene

Domenica scorsa si è concluso il girone eliminatorio del campionato di serie A1.

Il Park, già qualificato con un turno di anticipo alle semifinali, contro il Circolo del Tennis e della Vela di Messina ha dato spazio ai giovani e a chi aveva giocato meno. Il campo ha detto che dietro ai Big c’è un “sottobosco” di ragazzi che stanno crescendo molto bene sui cui fare affidamento in futuro.

E’ maturata una sconfitta di misura, del tutto indolore, dopo incontri di ottimo livello, nonostante il vento abbia condizionato in parte lo spettacolo.

Ad aprire le danze è stato il sedicenne Lorenzo Musetti, che ha agilmente sconfitto Famà 61 60, deliziando il pubblico presente con l’ennesima prestazione di grande qualità e personalità.

In contemporanea Alessandro Ceppellini è stato battuto dall’ex gialloblu Gianluca Naso (6/3 6/3), protagonista due anni fa della Stagione che portò alla conquista dello Scudetto, cui il pubblico ha tributato un lungo e meritato applauso.

L’altro prodotto del vivaio, Luigi Sorrentino, all’esordio stagionale, ha ceduto al promettente Fausto Tabacco (6/2 6/4), campione italiano a squadre Under 16.

Lo spagnolo Lopez Perez, numero 146 ATP, ha sconfitto in tre set Alessandro Giannessi (4/6 6/3 6/2) in un match di altissimo livello, in cui le motivazioni hanno fatto la differenza nel finale.

A chiudere la giornata di gare i doppi, vinti uno per squadra. Giannessi e Musetti hanno avuto la meglio su Giorgio Tabacco e Lorenzo Fucile (64 75) mentre Sorrentino e Ceppellini si sono arresi a Naso e Lopez Perez (64 62).

 

Nella mattinata di oggi sono stati effettuati i sorteggi per le semifinali, i quali hanno decretato che sarà  il Circolo Canottieri Aniene di Roma a contendere l’accesso alla finale di Lucca al Park. Senza dubbio il team che si preferiva evitare, che può contare sui fratelli Berrettini, Simone Bolelli, Gianluigi Quinzi, Liam Carruana e Flavio Cipolla. L’andata si disputerà domenica 25 p.v. presso le rive del Tevere. Il ritorno la domenica successiva sui nostri campi.

I ragazzi, e con loro capitan Sanna, sono carichi e motivati, pur consapevoli che sarà necessaria l’ennesima impresa