Serie A1M: battuto anche Vigevano, semifinali matematiche

Post 7 of 251
Serie A1M: battuto anche Vigevano, semifinali matematiche

Domenica 11 novembre il Park ha sconfitto nettamente per 5-1 in trasferta il Selva Alta di Vigevano, qualificandosi matematicamente alle Semifinali del Campionato Nazionale di Serie A1, con una giornata di anticipo. Il Team capitanato da Tommy Sanna è, pertanto, il primo in Italia ad entrare di diritto tra le prime quattro squadre del campionato e ora guida in solitaria il Girone 4, con 13 punti in 5 partite, a +3 dai lombardi, con un vantaggio complessivo di 6 match.

La giornata trionfale di Vigevano è iniziata con due incontri che hanno letteralmente entusiasmato il numeroso pubblico presente, creando un’atmosfera incandescente dentro la struttura “indoor” del circolo lombardo.

Il solito fuoriclasse, oltre che esemplare professionista, Andrea Arnaboldi ha dovuto faticare circa due ore per avere la meglio sull’astro nascente e idolo di casa Filippo Baldi. Quest’ultimo, reduce dai recenti brillanti risultati nei Tornei Challenger, trascinato dallo sportivissimo pubblico locale, ha dovuto cedere alla maggiore determinazione ed esperienza di “Arna” per 6/4 7/5. Da segnalare uno spettacolare punto con “tweener” di Andrea nel finale che ha suscitato una “standing ovation” da parte dei presenti.

Gianluca Mager ha compiuto la vera impresa di giornata. Opposto al potente ed esperto Roberto Marcora ha prevalso dopo una battaglia di quasi 3 ore con il risultato 6/4 6/7 6/3 in un match che lo vedeva sfavorito. La superficie veloce del terreno ha amplificato e valorizzato la velocità dei colpi rendendo altamente spettacolare e tirato il match.

Nel terzo incontro il tedesco Peter Gojowczyk, nuovo acquisto del Park e numero 58 del ranking ATP, presentatosi in non perfette condizioni fisiche a causa di un problema al piede, è stato sconfitto dal sorprendente bielorusso Ignatik, numero 1 locale e 200 della Classifica ATP, con il risultato di 6/1 6/2, in un match che non ha mai avuto storia.

L’astro nascente Lorenzo Musetti, sedicenne di Carrara, ha portato il terzo preziosissimo punto, fornendo una prestazione di grande carattere e temperamento, sconfiggendo in due set equilibratissimi il 2.4 Bordone con il punteggio 6/3 6/4. Davvero una prova straordinaria e di maturità del nostro “Lore”, davanti ad un pubblico di oltre 350 persone.

Dopo la pausa è stata la volta dei doppi.

Capitan Sanna, ancora una volta, ha saputo miscelare sapientemente le coppie, dopo il “forfait” del tedesco Peter Gojowczyk.

Arnaboldi e Musetti hanno avuto la meglio su Ignatik-Bordone con il risultato di 62 63 in un match senza storia.

Mager e Basso hanno battuto la fortissima coppia locale formata da Baldi e Marcora in un match molto equilibrato con diversi “killer point” per 7/6 6/3.

La giornata si è conclusa con il sorprendente applauso del caloroso e competente pubblico locale nei confronti del nostro Team.

Da registrare anche la numerosa presenza degli appassionati del Circolo, oltre a quella di Alessandro Giannessi che, seppur non convocato per i concomitanti impegni, è volato dalla Francia per sostenere i compagni in questo delicato match. Ancora una volta lo spirito di squadra dei nostri ragazzi ha fatto la differenza.

Domenica 18 novembre in via Zara andrà in scena l’ultimo incontro contro il Circolo del Tennis e della Vela di Messina.