Claudia Giovine conquista il BNL di Genova

Post 2 of 265
Claudia Giovine conquista il BNL di Genova

Per la prima volta la tappa ligure del torneo di Prequalificazioni BNL è approdata al Park Tennis Club Genova, dove ben 98 tenniste si sono contese il lascia passare per Roma. Due sole hanno ottenuto la qualificazione ossia Claudia Giovine e Monica Cappelletti che hanno onorato la finale al meglio dando sfoggio delle loro qualità tennistiche di alto livello.
Claudia Giovine (2.3), testa di serie Nr. 8, nella parte alta del tabellone è entrata agli ottavi di finale sconfiggendo per 63 75 la parkiota Bertoloni (2.6) annullando un set point.
Altra giocatrice genovese, affrontata dalla brindisina negli ottavi, con la neo tesserata per il Tc Genova Annalisa Bona che ha avuto 2 match point nel terzo set, ma la Giovine è riuscita a vincere 36 63 76 (2) dopo oltre 3 ore di gioco fatto di slice di rovescio discese a rete in contropiede della genovese, al confronto del gioco potente da fondo campo della Giovine.
A distanza di poche ore ,causa il doppio turno, la tennista brindisina tesserata per il Tc. Arezzo, ha concesso solo 5 game alla Spiteri (2.2) e tds Nr.4, giocatrice romana dal bellissimo rovescio ad una mano, dominando per 63 62.
Nella parte bassa del tabellone è emersa la giovane tennista trentina Monica Cappelletti (2.6) che nel terzo turno ha eliminato la genovese Bruzzone (2.4) per 63 62, e nei Sedicesimi ha superato per 63 75 la Remondina (2.1) e tds Nr.2 del tabellone. Nei quarti di Finale è stata la Vicini (2.3) e tds Nr.7 a dover alzare bandiera bianca nei confronti della 20enne di Trento per 67 (4) 62. Monica in semifinale si è sbarazzata per 61 64 di Martina Spigarelli (2.3) e Nr.6 del tabellone.

La finale
La Finale si è disputata domenica di Pasqua 21 aprile e diretta dal Giudice di Sedia Andrea Benvenuto.
Monica Cappelletti, è riuscita ad imporsi per 6-1 in 30 minuti e a portarsi addirittura in vantaggio per 5-1 nel secondo set, complice una Giovine che non riusciva a trovare qualche vincente, prima d’iniziare una lenta e costante rimonta che l’ha portata alla conquista del secondo set addirittura con ace per 75.
Nel terzo set, con il cambio palle, è ripartita molto forte la Cappelletti che si portava in vantaggio per 3-1, poi la giocatrice trentina ha perso il suo turno di servizio, recuperando da 0-40, ma alla brindisina è riuscito il break che l’ha portata prima sul 3-2 e poi a pareggiare il match per 3-3. La trentina si è riportata in vantaggio prima per 4-3, tenendo il suo servizio a 30 e poi brekkando la Giovine che complice un doppio fallo e tre errori, ha concesso alla Cappelletti la possibilita’ di servire per il match. Ma prima un errore della giocatrice di Trento e poi un rovescio vincente della brindisina hanno riaperto il set. La Giovine ha ottenuto il pareggio del 5-5 tenendo a 15 il suo servizio e poi ha sfruttato qualche imprecisione della sua avversaria strappandole il servizio complice anche un nastro non certo favorevole alla trentina. Claudia ha dominato poi l’ultimo turno di servizio concludendo il match come nel secondo set con un Ace e dopo 2 H 40 di match ha potuto trionfare ed ottenere il pass per il torneo o meglio Master Finale delle Prequali di Roma, così come la Cappelletti. Entrambe le giocatrici erano al loro terzo Open Bnl.
Claudia Giovine si è in qualche modo vendicata della sconfitta nel Torneo di Sassuolo dello scorso anno, dove fu la trentina a prevalere per 76 al terzo set.
Nel Torneo di terza Categoria, che da quest’anno avra’ il Master finale ma solo nel singolare la vittoria è arrisa alla milanese Di Majo 3.4 (Tc Arcore) che in finale ha sconfitto per 60 75 la tennista savonese Giada Causa (3.1) Tc Squash & Tennis Vado Ligure per 60 75.
Nel torneo di 4 categoria vittoria in singolare di Gaia Lanteri (Genoa Tennis School) sulla Puggelli (Ct Imperia) per 62 75.
La coppia del Tc Bogliasco Lupi-Marasini si è aggiudicata il Pass per le Finali Nazionali di Roma, sconfiggendo per 64 62 le giovani Fenelli-Rinaldi dello Junior S. Benedetto di Spezia.
Ottima la direzione del torneo di Daniel Esposito, Fabio Giaretta e del Direttore Claudio Camposeranio.
Buona affluenza del pubblico durante le due settimane che ha apprezzato il livello di gioco di tutte le tenniste che hanno potuto giocare anche al coperto durante le giornate di pioggia, messo a disposizione dal Park.